Fashion, Home Page 0 comments on ROMA WITH GIADA ALBANI

ROMA WITH GIADA ALBANI

COPERTINA-BLOG-GIUSTA

GIADA ALBANI

24, fashion blogger/ studentessa , Italy

ELENAGIADAA

Giada è di Pescara, ma vive a Roma da quasi sei anni,  dove studia medicina e chirurgia alla Sapienza. Ha iniziato la sua carriera da Web Influencer due anni fa, ed è stato subito un successo, seguitissima ed apprezzata da moltissimi, carica i look che piu’ le piacciono, rimanendo sempre aggiornata sulle ultime tendenze, con particolare attenzione ai dettagli, come capelli e makeup. Le piace molto viaggiare e infatti sulla sua pagina troverete anche foto dei suoi viaggi, con focus sugli angoli piu’ belli del mondo. Ama il mondo della moda, ma non trascura i suoi studi, vantando di una media altissima!  Ha un rapporto fantastico con la sua famiglia, soprattutto con la sua sorella gemella.

 giada-45giada-46 giada-47 giada-49

Camicia: Kontatto

Salopette: Berna

Scarpe: Dr. Martens

L’ abbiamo incontrata quindi proprio qui a Roma, in uno dei quartieri piu’ frequentati dai turisti, dalla gioventu’, ma soprattutto dai romani stessi: Monti, a due passi dal Colosseo.

Questo è il quartiere romantico per eccellenza, dove riesci a sentire la vera essenza romana. Le sue strade sono caratterizzate dai sampietrini e dai vicoli che di notte ti fanno rivivere un’ atmosfera spettacolare. Vie piene di bar, locali e negozi, ma soprattutto di quelle bottegucce di piccoli artigiani e commercianti che poche citta’ ancora possono vantare di avere. I ristoranti tipici sui cigli delle strade regalano profumi estasianti 24h su 24h. Difficile non fermarsi e deliziare i proprio palati.

 giada-86 giada-88giada-90  giada-93 giada-94 giada-95

LA BOTTEGA DEL CAFFE’

Piazza della Madonna dei Monti, 5, Roma

La bottega del caffe’ è uno dei bar storici romani, situato nella Piazza della Madonna dei Monti, famosissimo luogo di ritrovo. Qui ci siamo fermati per la colazione, gustando un ottimo muffin al cioccolato, ma dovete sapere che questa meravigliosa quinta teatrale, può accogliervi dalla mattina fino a notte fonda. Ottimi pranzi, happy hour e cene, con piatti freddi, caldi ed una vasta scelta tra le circa 40 etichette di vini. Questo locale vi regala una sosta oltre al piacevole.

giada-108giada-112giada-111giada-99 giada-98giada-101giada-102 giada-103 giada-106giada-107

Passeggiando, vicino alla fermata della metro Covour, troviamo uno dei mercati vintage piu’ conosciuti della città. MercatoMonti è aperto Sabato e Domenica dalle 10 alle 20 con ingresso libero.

giada-57giada-50 giada-52 giada-54giada-53

ANALEMMA

Via Leonina, 7, Roma

Questo locale è aperto da Ottobre, un’ idea che nasce da un gruppo di ragazzi innamorati del surf, skate e vintage, passione che ritroverete nel gusto e nei dettagli degli interni. Davvero particolare ed accativante. Affollato da giovani con voglia di divertirsi, ma soprattutto mangiare e bere bene. Qui il bruch del sabato e della domenica non vi deluderà mai, come ha fatto con noi. Aperitivi con musica coinvolgente ed un buffet ricco di particolarità e abbondanza.

I gestori sono ragazzi cordiali e preparati, il servizio è ottimo. L’atmosfera è stupenda, riescono a farti sentire a tuo agio. In poco tempo si conoscono tante persone di posti e luoghi diversi, ve lo consigliamo vivamente.

giada-79giada-63giada-60 giada-61 giada-62  giada-65 giada-68 giada-70 giada-74 giada-75 giada-76 giada-78

SUBURRA

piazza della suburra 13-14-15, Roma

“Anni di grande eleganza dove uomini e donne con casualità vivevano con grande stile d’animo.
Il conversare con il cibo ed un cocktail faceva parte di quello stile di vita che ti faceva fare incontri interessanti fino a tarda notte”

Appena ristrutturato, Suburra, è sicuramente uno dei locali più belli di Roma.  Nulla in questo locale è lasciato al caso e questo lo ritroviamo perfettamente nel gusto dei piatti che lo chef ci prepara. Servizio eccellente ed ottime tutte le portate, con una vasta varietà di scelta tra cucina tipica e piatti super-ricercati.

Grazie alla magia regalataci dalle luci soffuse del locale, siamo subito trasportati in un’atmosfera calda e piacevole, che ci fa venire voglia di ritornare per un aperitivo e rimanere per cena. Oltre ai tavoli c’e’ anche un angolo bar, che offre cocktails particolarissimi, che puoi bere comodamente anche al bancone, facendoti raccontare dal barista la storia di quello che stai bevendo e perchè no, magari raccontandogli anche la tua. Spazio e tavoli anche all’ esterno, un contorno da non sottovalutare. Non fermarsi in questo locale sarebbe davvero un grosso sbaglio.

giada-42 giada-41 giada-30giada-35 giada-32giada-18 giada-25   giada-16 giada-13    giada-10 giada-9 giada-7 giada-3

Vestito: Rue Bisquit

 Stivali: Jeffey Campbell

Speriamo di avervi incuriosito ed avervi dato qualche dritta romana! Ringraziamo Giada per la stupenda giornata trascorsa insieme. Se non la conoscete ancora seguitela su instagram, per qualche suggerimento di stile.

I capi e le calzature indossate da lei sono acquistabili su: Officine Concept.

Photography by Desiree Cesario

Art&Design, Home Page 0 comments on BIENNALE DI VENEZIA 2015

BIENNALE DI VENEZIA 2015

Chiuderà i battenti il 22 novembre, la biennale d’arte di Venezia, quindi avete ancora pochi giorni per vederla!

Noi abbiamo passato un weekend meraviglioso in laguna, visitando sia la città che la sua biennale d’arte, famosa in tutto il mondo, che richiama turisti ed artisti di fama mondiale.

E sì, l’arte ci piace tantissimo, perché ci offre tanti spunti e stimoli, che possiamo tradurre anche nel design e nella moda, ad esempio accostamenti di colore, forme, tematiche ecc…

A proposito di tematiche, il tema di questa biennale è All the world’s futures; gli artisti sono chiamati a raccontare tutti gli aspetti del mondo odierno, le fratture che oggi ci circondano e che abbondano in ogni angolo del mondo. Macerie, guerre, catastrofi, eventi che portano all’inquietudine dei giorni nostri interpretate in modi diversi, con visioni diverse da parte di artisti di tutto il mondo.

Un tema vasto, che permette di spaziare tantissimo. Un percorso interattivo, dove il visitatore si sente partecipe dell’opera.

Le location della biennale sono diverse: i giardini, l’arsenale ed il padiglione Italia sono le più celebri; altre aree sono dislocate nei palazzi storici della città.

Ogni spazio è dedicato ad una nazione del mondo, ed al suo interno vi sono le opere di artisti selezionati di quella nazione. Tra le opere spiccano installazioni, video, sculture, quadri e molto altro.

ARSENALE

VENEZIA-BIENNALE-3821 VENEZIA-BIENNALE-3825 VENEZIA-BIENNALE-3826 VENEZIA-BIENNALE-3830 VENEZIA-BIENNALE-3831

I GIARDINI DELLA BIENNALE

VENEZIA-BIENNALE-3958 VENEZIA-BIENNALE-3959 VENEZIA-BIENNALE-3960 VENEZIA-BIENNALE-3961

PADIGLIONE GIAPPONE

Artista Chiharu Shiota

“The key in the hand”

Un’installazione dedicata alla memoria, ai ricordi. Migliaia di vecchie chiavi, intersecate da chilometri di filo rosso, creano una fitta rete, che simboleggia tempeste di ricordi. “Le chiavi sono un oggetto familiare e di grande valore, proteggono le persone e gli spazi, e allo stesso tempo ci incitano ad aprire porte su nuovi mondi.”

VENEZIA-BIENNALE-3978 VENEZIA-BIENNALE-3977   VENEZIA-BIENNALE-3981  VENEZIA-BIENNALE-3987

PADIGLIONE CANADA

Artisti: Jasmin Bilodeau, Sebastien Giguère, Nicolas Laverdière

“Canadissimo 2015”

Uno spazio estremamente originale, che ci ha colpito moltissimo, che simula la quotidianità. Al suo ingresso è stato riprodotto un dépanneur, un negozietto tipico di quartiere che si trova in molte città del Québec, con tanto di generi alimentari, e di prima necessità, esposti sugli scaffali, e cassiera. Tutti i prodotti sono curatissimi, le etichette dei prodotti sono state riprodotte  tutte appositamente per l’installazione e rielaborate graficamente con effetto sfocato. Tutto curato nei minimi dettagli.

Proseguendo si passa allo studio: uno spazio caotico, dove sono raggruppati oggetti di ogni natura, come fossero collezionati da un appassionato del riciclo. Sul tavolo spiccano decine di barattoli di vernice, con pennelli e colore. Proseguendo, si sale su di una terrazza, costruita con un prolungamento del padiglione, costituito da un impalcatura, culla quale troviamo una “macchina” che somiglia ad un gioco, dove facoltativamente si può inserire una monetina in un meccanismo che la spinge in una parete verticale di plexiglass.

VENEZIA-BIENNALE-3993VENEZIA-BIENNALE-3996 VENEZIA-BIENNALE-3997 VENEZIA-BIENNALE-3998

PADIGLIONE AUSTRALIA

Artista Fiona Hall

“Wrong way time”

Arabeschi di ossa, orologi a cucù, teschi, e altre strane figure popolano questo padiglione, ricreando metafore sul tempo che passa, sulla riflessione che ci stiamo muovendo nella direzione sbagliata. Le tematiche sulle quali l’artista australiana ha lavorato sono i conflitti mondiali, il sistema economico e soprattutto i problemi ambientali, dovuti ai cambiamenti climatici. Uno spazio cupo, pieno di elementi naturali rielaborati ed oggetti riciclati che insieme raccontano i lati folli del mondo moderno.

VENEZIA-BIENNALE-4003 VENEZIA-BIENNALE-4004 VENEZIA-BIENNALE-4006 VENEZIA-BIENNALE-4010

Suggerimenti per il week-end? Fate un salto a Venezia per prendere qualche ispirazione dalla Biennale e naturalmente perdetevi nei vicoli di questa città meravigliosa!

VENEZIA-BIENNALE-4013 VENEZIA-BIENNALE-4014 VENEZIA-BIENNALE-4015

Fashion, Home Page, Photography 0 comments on MILANO WITH FRANCESCA CINA’

MILANO WITH FRANCESCA CINA’

MYWAYBLOG-SI-17

FRANCESCA CINA’

24, fashion blogger/ studentessa , Italy

www.mywaydifrancesca.altervista.org

ha iniziato la sua carriera da fashion blogger per gioco, postando foto su instagram molto creative, abbinando outfit che le piacevano, tutto questo quattro anni fa. Ora per lei sta diventando un lavoro a tutti gli effetti e collabora con il mondo della moda.

Francesca è seguitissima, noi l’ abbiamo incontrata e possiamo dirvi che è davvero una ragazza spontanea e simpatica, forse è proprio questo il segrete del suo successo. Non solo, è anche una studentessa di comunicazione e pubblicita’ allo Iulm, proprio qui a Milano e qui ci ha portati alla scoperta della zona piu’ esclusiva della capitale della moda: Isola, che negli ultimi anni è diventata la zona piu’ amata dai milanesi e non.

MYWAYBLOG SI-14MYWAYBLOG SI-99

Cuffia: Obey

Camicia: Rue 8isuit

Cappotto: Shop Art

Pantaloni: Up jeans

Scarpe: Vans

Occhiali: Spektre

ANCHE BAR

via Carmagnola, 5

Anche Bar,  Anche Ristorante e Anche Radio. Questo gioco di parole per il nome del locale, vi fa gia’ capire quanto è particolare questo luogo. L’ ambiente accogliente e famigliare, ha una vasta scelta a partire dalle colazioni.

Uno dei bar piu’ piacevoli di Isola, consigliatissimo, soprattutto per  il personale, accogliente e che riesce a far rivivere un’ atmosfera casalinga.

MYWAYBLOG SI-105 MYWAYBLOG SI-110 MYWAYBLOG SI-112MYWAYBLOG SI-114MYWAYBLOG SI-113

Fuori da Porta Garibaldi, separata dalla stazione ferroviaria, qui troviamo Zona Isola che si collega anche alla famosissima Corso Como. Questa era una delle zone piu’ vecchie di Milano, oggi è stata rinnovata da vari artisti e grandi architetti, tra cui Boeri studio che ha disegnato il “Bosco Verticale”: due nuovissime torri imponenti e affascinanti, soprattutto per la presenza di 900 specie arboree.

MYWAYBLOG SI-102MYWAYBLOG SI-100MYWAYBLOG SI-98MYWAYBLOG SI-85

PARTICELLE COMPLEMENTARI

Via Pollaiulo, 3

Particelle complementari è un negozio di abbigliamento all’ interno dello storico locale Frida, aperto dal 2007. Qui troverete capi vintage, capi bio e artigianali, quindi assolutamente pezzi unici. La proprietaria, Stefania, ha il compito di occuparsi di tutto questo grandissimo lavoro di ricerca e dai suoi occhi, mentre le parlavamo, abbiamo percepito quanto impegno, dedizione e passione ci sia in questo negozio, dove vi consigliamo di entrare per un total look esclusivo.

MYWAYBLOG SI-79MYWAYBLOG SI-70 MYWAYBLOG SI-72 MYWAYBLOG SI-84MYWAYBLOG SI-83

MICAMERA

Via Medardo Rosso, 1

Se siete degli appassionati di fotografia, non potete non entrare da Micamera, libreria che propone nuovi e usati, italiani ed internazionali. Troverete scelte di qualsiasi tipo, con un’ attenzione per la fotografia contemporanea, da Nan Goldin a Jeff Wall e moltissimi altri.

Una vera e propria biblioteca della fotografia, dove si organizzano vari eventi culturali. Insomma, un sogno che diventa realtà!

MYWAYBLOG SI-55MYWAYBLOG SI-59MYWAYBLOG SI-62MYWAYBLOG SI-64MYWAYBLOG SI-65

DEUS CAFE’

Via Thon di Revel, 3

Qui ci siamo deliziati con qualcosa di assolutamente leggero: DEUS HAMBURGER con uovo all’occhio di bue, bacon tostato, hamburger di manzo, cheddar, pomodoro, guacamole e cipolle caramellate.

Questo posto non ha bisogno di presentazioni, entrare per credere, soprattutto se siete amanti dei mezzi a due ruote.

MYWAYBLOG SI-45MYWAYBLOG SI-48

Non ancora stanche, ci siamo perse nelle stradine del quartiere, che sembra un vero e proprio paesino, apprezzandone lo stile underground, hipster che lo circonda, con il pensiero comune che questa zona sia un mix di sfaccettature della Milano che sara’.

MYWAYBLOG SI-3

MYWAYBLOG SI-1

MYWAYBLOG SI-7

MYWAYBLOG SI-24

MYWAYBLOG SI-22

MYWAYBLOG SI-93

    MYWAYBLOG SI-28

MYWAYBLOG SI-40MYWAYBLOG SI-38

Il cappotto giallo è un must have di questa stagione, Francesca ha scelto di abbinarlo ad una camicia a quadri black and white ed al jeans nero con taglio al ginocchio, altro pezzo forte da non farsi scappare! Per sdrammatizzare questo look e renderlo ancora più street potete abbinare un paio di Vans old skool nere.

Sarà un inverno pieno di colore, come dicono le riviste di moda, vieni a scegliere il tuo preferito ed esclusivo su Officine Concept.

 

photography by Desiree Cesario

 

 

Fashion, Home Page 0 comments on CONVERSE NEW IN

CONVERSE NEW IN

Converse, nate nel 1917, come scarpe da basket, sono state ideate da Chuck Taylor, giocatore professionista del settore.

Questa scarpa, in breve tempo, diventa simbolo di intere generazioni e icona di stile senza tempo. Furono le scarpe leader del basket negli anni 70, ma non solo, molti musicisti e cantanti di gruppi punk, rock etc, tra cui: gli Acdc, Ramones, Kurt Cobain, le hanno indossate.

Belle e comode le Converse. Peccato solo non poterle indossare quando fa troppo freddo e quando piove. Vero ?

Ebbene, ecco a voi la risposta a tutti i problemi: CHUCK TAYLOR STAR RUBBER.

Infatti la collezione AI 2015/16 Converse ci propone il classico modello Chuck Taylor, ma interamente di gomma, usando colori vivaci come il giallo e il rosso, ai colori sempre apprezzati e piu’ usati, come il bianco e il nero. L’esterno di gomma le rende completamente impermeabili, quindi ideali per la pioggia.

Tutti gli  appassionati di moda, sapendo bene che a questa scarpa non si puo’ proprio rinunciare, potranno, come noi, dormire sonni tranquilli!  Ma non è finita qui. Per le amanti dell’oro e dell’argento questa stagione, Converse propone le versioni Chrome Synt in pelle metallizzata da indossare con outfit sportivi, casual or chic.

Serve altro?

Vi aspettiamo sul nostro on-line store dove troverete tutto!

www.officineconcept.com

social91115-8 social91115-2social91115-17social91115-23social91115-21social91115-34 social91115-35 social91115-41 social91115-45  social91115-48