Fashion, Home Page 0 comments on NEXT VINTAGE

NEXT VINTAGE

IMG_8586  IMG_8587 IMG_8584 IMG_8581 IMG_8580 IMG_8582

Officine Concept non poteva certo mancare a Belgioioso per la Fiera Next Vintage, ad esporre tantissimi negozi e stand da tutt’ Italia. Come ogni anno c’e’ una grossa affluenza a questo evento per gli appassionati ed i nostalgici. Una moda ed una passione che coinvolge tutti, dagli stilisti ai semplici curiosi.

Entrando nella bellissima location che ospita la mostra-mercato, ovvero il castello di Belgioioso, possiamo osservare i pezzi unici, 19 opere d’arte ricamate appartenenti alle collezioni dal 1985 al 2004 dello stilista Gianfranco Ferrè. Un’occasione per fare un tuffo nella storia della moda, per apprezzare l’eleganza raccontata da questi capolavori!

IMG_8593 IMG_8592 IMG_8591

Seguendo il percorso della mostra troviamo un’archivio di pezzi unici per collezionisti come: cappelli degli anni 20,  le tanto ambite borse di Chanel,  le preziose giacche di Moschino, giubbini in pelle, Levis usati, capi militari, occhiali d’epoca firmati e molto altro. A noi piace curiosare e cercare capi diversi, per occasioni importanti oppure da sdrammatizzare alla “nostra maniera”.

IMG_8597 IMG_8596 IMG_8595 IMG_8594

Proseguendo il nostro percorso scendiamo ed entriamo nell’area dedicata ai giovani creativi dove rimaniamo colpiti da una ragazza che crea cerchietti riutilizzando le vecchie cravatte, che arrotolate e puntate a mano, formano delle rose. Ne acquistiamo subito uno! Nello stesso stand abbiamo trovato una gonna a ruota con crinolina realizzata con una stampa Afro-pop, perfetta per il nostro prossimo servizio fotografico!

Acquistate anche le frangette in pelle di Dorotea Vintage da applicare alle nostre Dr. Martens! Che potete trovare sul nostro online store Officine Concept.

 

 

 

 

IMG_8603 IMG_8601 IMG_8599IMG_8602 IMG_8598

Ecco i pezzi che abbiamo comprato, applicati sugli accessori e poi indossati a modo nostro!!!!

Abbinati e sdrammatizzati con t-shirt Comme des Fuckdown, occhiali Spektre e collana Camilla Zilli Luxury mood.

DSC_8582DSC_8590DSC_8584DSC_8587   _DSC8612 _DSC8607_DSC8596_DSC8599  _DSC8594

 

Le frangette per le scarpe saranno prossimamente disponibili sul nostro e-store!
Stay tuned!

 

 

Fashion, Home Page 0 comments on WINDSOR SMITH FEVER!!

WINDSOR SMITH FEVER!!

scarpe-azulejos ines-doppio-pois ines-bocche windsor-pois GABBIA-PSICODELIC cielo optical chevron fluffy fiori jesu-tubo strada JESU-PDP

 

Eccoci di nuovo!! Questa volta abbiamo la febbre delle scarpe Windsor Smith!

Come ben sapete la scarpa con platform è la più fashion della stagione, dalle scarpe da ginnastica fino alle scarpe eleganti…tutte con il famoso plateau!

Noi oggi vi presentiamo le nuovissime scarpe di Windsor Smith, il designer australiano TOP del momento!

Ecco a voi le nostre idee di abbinamento:

Come primo il modello Fluffy black con gabbia in pelle nera….noi lo vediamo benissimo con uno short in pizzo modello jogging di Mariuccia Milano, una canotta maxi di Maison About e perchè no, il caro gilet Levi’s vintage, direi un ottimo abbinamento tra fashion, grunge e vintage!…. questo look esprime il nostro amore per il mix di diversi stili di abbigliamento <3

Subito dopo vi presento il modello Puffy in pelle bianca, questo sandalo è stato abbinato ad una gonna in tulle con lunghezza metà polpaccio di Twin-Set e una felpa boxy di Maison About. Per rendere questo look ancora più forte e diverso abbiamo usato gli occhiali da sole by Spektre e un fazzolettino con ispirazione Africa! Devo dire che queste scarpe oltre ad essere bellissime sono anche comode…il platform è quasi pari!

Last but not least: il modello Chunk con funny nappine in pelle nera. Il modello con suola più bassa è perfetto per sdrammatizzare questo abito ampio con stampa fiori di Jucca, per questo outfit abbiamo scelto anche una maxicollana con castoni crystal misto a colori fluo.

Cosa ne dite?…qual’è il modello che esprime al meglio la vostra personalità?

 

Windsor Smith disponibili su: www.officineconcept.com….YOUR FAV E-STORE!! 😉

Art&Design, Home Page 0 comments on Twentyfour hours…Fuori Salone

Twentyfour hours…Fuori Salone

Domenica scorsa Officine Concept doveva esserci per forza, a Milano in occasione del Salone del Mobile, un evento che riesce a coinvolgere professionisti del settore, turisti, studenti amanti del design e non….

Durante la nostra giornata abbiamo assaporato molteplici aspetti che il salone propone: il design, la moda, la gastronomia e per finire in bellezza la musica. Fra le varie zone visitate durante il giorno del design come: Brera design district, la triennale, zona lambrate, siamo rimaste affascinate dalla “Delirious Home”, la casa tecnologica ed interattiva degli studenti dell’ Ecal (Università di arte e design di Losanna) premiata quest’anno come miglior allestimento del FuoriSalone, vincitrice del tanto ambito premio Milano Design Award.

Un’allestimento fuori dagli schemi, in grado di creare equilibrio fra ricerca, creatività, ironia e praticità, valorizzando il dialogo creativo fra prodotto e allestimento. Un progetto nato dalla visione creativa dei giovani d’oggi. Ed è proprio questo il valore aggiunto che abbiamo apprezzato, spazio ai giovani in questo periodo di crisi!

07-ecal-delirious-home ecal-milano-2014-delirious-home-5986 3028928_slide_deliciousbells194

La casa intelligente propone oggetti di design, pensati e studiati proprio per garantire l’efficienza dell’aspetto funzionale dell’oggetto stesso. Fra questi troviamo:

– Chiaroscuro -> di Lèa Pereyre, Claire Pondard e Tom Zambac. è una lampada che si accende toccando la sua ombra

– Broken mirror -> di Guillaume Markwalder e Aurèlia von Allmen. è uno specchio, costituito da una membrana riflettente, che cattura l’immagine solo quando la si guarda.

– Delicious Bells – > di Caroline Buttet, Louisa Carmona, Margaux De Giovannini e Antonio Quirarte. sono campane porta frutta che una volta aperte emettono melodie gradevoli.

Verso sera ci siamo trasferiti per un aperitivo al locale “The Room” in zona Porta Romana, strutturato su due livelli, arredato in stile post-industriale, tipico dei locali newyorkesi. Particolare l’accostamento di materiali ed elementi come il legno, il ferro, la resina ed il cemento.  Il locale, citato dal manuale Interni relativo alla settimana del design, ha creato un connubio fra arte, design, musica e cucina.

foto-1-copia foto-3 1797339_1479554955590625_4098793207503152246_n foto-4 1531671_1479274952285292_5494749812096579891_n 1897662_1479275248951929_6677172554298243851_n 10173631_1479276192285168_4114243130083736914_n

Ospiti le esposizioni di alcuni artisti: tra i quali giovani stilisti, designer, il profumiere Bruno Acampora, con la sua selection di essenze realizzate con elementi rari e preziosi. Infine le curiose piantine di Corneliu Savage Garden, coltivate con l’arte del “Kokedama”, la nuova moda che arriva dall’oriente, che utilizza particolari sfere da appendere, fatte di terriccio argilloso in grado di trattenere l’umidità. Altre divertenti piantine grasse erano contenute all’interno di vecchi libri, un modo divertente di riciclare ed arredare allo stesso tempo.

Ad accompagnare la nostra permanenza qui, uno dei più buoni black mojito mai bevuti in vita nostra e un delizioso original Cheeseburgher, da fare invidia al Mercer Burger di New york! La cucina varia dal pesce alla carne e la coctail list è in assoluto la più interessante della zona.

Dopo la cena ci siamo spostate al teatro Franco parenti, per lo show musicale organizzato dallo staff Elita. L’ultimo giorno del festival, ha visto protagonisti artisti americani, dj di fama internazionale come Wolf&Lamb e Pillowtalk che ci hanno deliziato con pezzi fusion r&b, boogie uniti alla techno e all’house underground. Una profonda voce maschile protagonista ci ha emozionato e ha chiuso la performance con il loro celebre singolo “Soft”.

Infine Il day 4  ha chiuso i battenti con il pazzo duo di Boston: Soul Clap, che ci ha fatto ballare 4 ore di original dance mixata, con influenze funk.

foto-1 Senza-titolo-1

Una giornata indimenticabile!!

 

Fashion, Home Page 0 comments on Camilla Zilli Mochillas Hippie Chic!

Camilla Zilli Mochillas Hippie Chic!

Senza-titolo-1 Senza-titolo-3 gr Senza-titolo-2 _DSC7968 IMG_8040 IMG_8041 IMG_8042 IMG_8043 IMG_8044 IMG_8047

 

Oggi vi presentiamo  un progetto divertente e coloratissimo, pensato e realizzato dalla stilistica eclettica Camilla Zilli, in collaborazione con Alessandro Casati Di Conturbia, un connubio creativo-imprenditoriale pronto a sfornare creazioni sempre speciali e uniche. Ecco l’intervista che abbiamo fatto con loro!

Camilla parlaci di te: come hai iniziato a fare questo lavoro?

Sono originaria di Piacenza, mi sono laureata in diritto internazionale all’ università Cattolica, ma ho sempre coltivato una passione per i colori e per le pietre. Ho iniziato a lavorare in un’azienda di gioielli a Milano, dopo questa ed altre esperienze lavorative nella moda, ho deciso di buttarmi in quest’avventura con Alessandro. Abbiamo cominciato con i bijoux per poi ampliare le merceologie. Ed essendo una persona molto dinamica e curiosa, mi piace cambiare spesso  e affrontare nuove sfide.

Perchè hai scelto la “borsa”?

Perchè l’avevo notata e mi aveva colpito, soprattutto per il suo messaggio sociale, che vi racconterò.

A cosa ti sei ispirata in questo progetto?

Mi sono ispirata alla texture messicane, alla piastrelle e carte da parati anni ’70 e appunto ai colori etnici di questa terra magica.

A che donna è dedicato questo oggetto?

Il mood Hippie Chic mi ha fatto pensare ad una ragazza giovane, con una forte personalità. Questa borsa è molto versatile: utile da lavoro e per il tempo libero.

Ci è piaciuto il tuo prodotto perchè ha un forte messaggio sociale, ce lo racconti?

E’ un prodotto che viene realizzato artigianalmente, completamente a mano, in una comunità matriarcale del nord della Colombia, precisamente dalle donne della tribu’ indigena Wajuu, che abita alla penisola della Guajira, sul mar dei Caraibi.

Il fatto che sia così colorata trasmette un  messaggio di positività, in questo momento di crisi. Ci tengo a precisare che ogni borsa è un pezzo unico, per un pubblico di nicchia. I pattern diversi che ho disegnato e gli intrecci raccontano la storia delle donne che contribuiscono alla cultura e alla vita della loro comunità.

Se non fossi diventata stilista, cosa avresti fatto?

Qualcosa nell’ambito creativo sicuramente. I miei genitori avevano un maglificio a Piacenza e producevano per brand importanti, quindi avrei continuato con l’attività di famiglia.

Camilla, svelaci se ci saranno novità per la stagione invernale.

Sarebbe ancora un segreto ma vi anticipo che stiamo lavorando su un progetto di scarpe e sicuramente allo sviluppo invernale delle Mochillas, impreziosite da ricami.

Le borse sono acquistabili sul sito Officine Concept, corri a scegliere la tua!

 

 

 

 

Fashion, Home Page 0 comments on LET’S FASHION BLOGGER…

LET’S FASHION BLOGGER…

GIADA-BLOG-3 GIADA-BLOG-2 GIADA-BLOG GIADA-BLOG1

 

Noi amiamo il MIX AND MATCH…un fashionmood che abbina diversi stili di abbigliamento tra di loro!

Abbiamo scelto di collaborare con la nostra amata fashionblogger Elenagiadaa per spiegarvi al meglio di che cosa si tratta. Il look che indossa Giada racchiude in sè elementi rubati allo streetwear abbinati a capi più fashion.

La t-shirt di Les (Art)ists nera con stampa ispirata ad Alexander Wang deriva chiaramente del mondo streetfashion, la lucicante gonna in jacquard argento di Shiki rappresenta lo stile fashion e infine la scarpa chiamata Stinson di Jeffrey Campbell che deriva dal mondo grunge.

Cosa ne pensate? Vi piace questo modo di pensare?

Tutti i capi sono disponibile sul tuo e-store preferito: www.officineconcept.com

LET’S MIX AND MATCH!

Art&Design, Home Page 0 comments on PIMP YOUR PHONE!

PIMP YOUR PHONE!

covertopo5 covertopo1 covertopo2 covertop03 covertop04

 

un’altro fantastico fashion accessorie designed by Seconda Base….

Questa cover è a forma di topolino, ha delle simpatiche orecchie enormi e una coda staccabile.

è adesso il clou, la coda può essere utilizzata come stand per il telefono, posizionato in maniera giusta il vostro telefono sta in piedi….non è super fashion?

La cover esiste sia per Iphone 5 che per Iphone 4, consegnato in un tubo di cartone con stampa topolino.

WE LOVE TOPOLINO <3

 

disponibile sul nostro online store: www.officineconcept.com

YOUR FAVORITE E-STORE!

Fashion, Home Page 0 comments on MICKEY MOUSE vs COMME DES F**CKDOWN

MICKEY MOUSE vs COMME DES F**CKDOWN

commedesfuck1tumblr_mjxkakeXIZ1s7jfqco1_500commedesfuck2erin   commedesfuck3

 

Oggi vi parliamo del brand Cult, del momento, Comme des Fuckdown, per il quale tutte le star di Hollywood impazziscono! Madonna, Erin Wasson e tanti altri!

Il marchio nasce come brand streetwear hop / hip progettato negli anni ’90 da Ruslan Karablin, nato in Ucraina e cresciuto a Coney Island (Stati Uniti). Deriva dal marchio giapponese Comme des Garçon e sta effettivamente per Calm The Fuck Down. E’ diventato un grande successo da pochi mesi, questo è dovuto in parte a A $ AP Rocky un artista hip hop americano. Tutto è cominciato quando A $ AP Rocky (prima ancora che fossero noti) e il suo equipaggio è venuto nel negozio Ruslan per la prima volta, ed ha comprato casualmente cuffie e t-shirt per i loro show.

Nello stesso tempo il famigerato personaggio di Mickey Mouse ha lasciato la sua strada da abbigliamento per bambini giocosi per approdare alle passerelle chic della moda couture. Celebrità come Rihanna, Beyonce, Lady Gaga e Cara Delevigne tutti avvistati indossando le orecchie iconiche. La popolarità di questo adorabile personaggio è arrivata anche sulle passerelle della moda uomo. 

Abbiamo scherzato un po’, d’altronde l’ha fatto in sfilata comme des Garconne!

Che ve ne pare?

Cuffie, T-shirt, felpe hoodie e pullover disponibili su Officine concept.